ASSEMBLEA 2018 (riassunto)

ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

MOTOGUZZI CLUB TICINO

(venerdì 23 febbraio 2018, Rist. “Guglielmini”, Paradiso)

 

Ben frequentata e ben diretta dal presidente di sala Eugenio Mercolli, l’assemblea (trentun soci presenti) ha collaborato con il comitato nel lanciare la stagione motociclistica entrante.

Nel suo rapporto, il Presidente Roberto Bassi ha espresso la sua soddisfazione sull’operato del club, sottolineando che tutte le manifestazioni in programma hanno potuto essere portate a termine, con la rispettabile media di 23 partecipanti, il che conferma l’apprezzamento dei soci.

Dopo i ringraziamenti al comitato (in particolare al cassiere Adriano Tresoldi, vero garante della solidità finanziaria della società, confermata dai revisori), il Presidente ha posto l’accento sui legami di amicizia e di solidarietà che caratterizzano il club, prendendo come di esempio, l’atteggiamento del socio Carlo Delfante, che “… con un pezzetto di filo di ferro e un rotolo di nastro adesivo ci ha spesso tolto dai guai”.

Il Presidente ha terminato il suo dire ringraziando gli sponsor ed invitando caldamente i soci a contraccambiare il favore, ricorrendo ai loro servizi.

Avvicendamento nel comitato: al posto di Rezio Hubmann, dimissionario, entra, acclamata, Loretta Scapinello. Il comitato risulta così composto: Roberto Bassi, presidente; Silvano Tonet, vice presidente; Adriano Tresoldi, segretario/cassiere; Ermanno Maspoli e Loretta Scapinello, membri.

Il programma di attività 2018 prevede ancora nove manifestazioni (sette uscite, la castagnata e la cena sociale), pubblicate anche sul sito www.motoguzziclubticino.com.

Degne di nota le gite ideate dei soci Wälti (Val Vigezzo) e Mascetti (Borgomanero). Il comitato valuterà se annetterle al programma attuale o se riservarle al prossimo anno.

Alle «Eventuali», una proposta e una domanda. La prima riguarda la possibilità di inserire, nello stemma societario, la bandiera svizzera; la seconda chiede se è accettabile partecipare alle gite del club con una moto diversa dalla Guzzi.

Il Presidente ha risposto che, in casi eccezionali (rottura moto, …), esclusivamente per il socio, è possibile utilizzare una moto diversa. La precedente formula sarà inserita nello statuto, nel corso della prossima assemblea.

Si chiude alle 19.00, con una gradita cena, offerta dalla società.

 

                                                                      Ermanno